Ultime novità

Sagra di San Fiorano

Nel corso delle manifestazioni organizzate in occasione della Sagra di San Fiorano, ci preme segnalarvi in particolare l’incontro promosso dall’Associazione Il Quadriportico che si terrà

Domenica 8 maggio 2022

ore 16:30 a San Fiorano

presso il Mortorino

Due gli obiettivi:

  • presentare l’Associazione, la nostra missione, i nostri valori, i nostri piani operativi. La salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, culturale ed ambientale di San Fiorano è la missione fondamentale della nostra Associazione. Il luogo in cui si svolgerà questo evento, il Mortorino, autentico gioiello del Settecento lombardo, ed in particolare la sua Via Crucis, versano in condizioni drammatiche di conservazione e necessitano di un importante intervento di restauro.
  • visitare ed ammirare una interessante Mostra Fotografica intitolata “Dentro la prima zona rossa” del fotografo Marzio Toniolo, allestita nella Chiesina sanfioranese (a 10 metri dal Mortorino). E’ un piacere per noi ospitare in questa occasione l’autore Marzio Toniolo, il primo fotoreporter a documentare fin dagli inizi la prima zona rossa imposta in seguito al diffondersi della pandemia Covid19, lavoro che gli è valso il Premio Internazionale Flaiano 2020 Speciale per il Giornalismo. La mostra sarà aperta per tutta la durata della sagra sanfioranese (con inaugurazione il 30 aprile) ma la domenica 8 maggio sarà speciale perché avremo con noi l’autore per una breve presentazione delle ragioni e dei valori della mostra stessa e per “accompagnare” personalmente chiunque volesse visitarla mettendosi a disposizione per rispondere alle domande dei visitatori.

Sankt Florian sempre più vicino

In occasione della sagra del patrono, la comunità di San Fiorano ha accolto con gioia sua Ecc.Rev.ma Padre Johannes Holzinger, abate di Sankt Florian in Austria, in visita nel paese lodigiano da venerdi 29 aprile a domenica 1 maggio. L’associazione Il Quadriportico ha organizzato per il presule e per i suoi due accompagnatori, Christine e Dieter Essl, una visita guidata al Mortorino illustrando gli affreschi della Via Crucis ed il progetto di restauro. In seguito gli ospiti austriaci hanno avuto modo di visitare la Chiesa Parrocchiale ed il sepolcro dei Pallavicino. L’intera comunità sanfioranese considera questa primo momento di contatto molto importante e si augura possano esserci in futuro altre occasioni di riflessione comune sulla storia e sulle tradizioni che tanto avvicinano il borgo lodigiano ai luoghi in cui Floriano di Lorch è andato incontro al martirio.

Marzio

Dentro la prima zona rossa

E’ stata inaugurata ieri 16 febbraio 2022 presso il Soave di Codogno (LO) e proseguirà fino al 2 marzo prossimo la mostra fotografica “Dentro la prima zona rossa” realizzata da Marzio Tonolo. (www.marziotoniolo.com) Classe 1984, residente a San Fiorano dal 2018, Marzio Toniolo è stato il primo fotoreporter a documentare fin dall’inizio la prima zona rossa imposta in seguito al diffondersi della pandemia Covid19, operazione che gli è valsa il Premio Internazionale Flaiano 2020 Speciale per il Giornalismo.

A due anni di distanza dalla tremenda esperienza che ha colpito il nostro territorio, la mostra è un’occasione per trasformare il lavoro documentaristico di Marzio Toniolo in una riflessione personale sulle dinamiche introspettive che si sono sviluppate in seguito alla zona rossa. Non un racconto sul dolore, ma una riflessione su come le circostanze del lockdown sono state vissute, tra restrizioni e rispetto delle regole, dalla sua famiglia attraverso il vissuto delle quattro generazioni che la compongono. La mostra è organizzata col patrocinio del Comune di Codogno insieme alla Fondazione Soleterre che ha lanciato un fondo per il supporto psicologico Covid 19 per aiutare coloro che hanno riportato conseguenze psicologiche e economiche derivanti dalla malattia.

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 19, con ingresso gratuito.

Sabato 19 febbraio alle ore 17, si terrà un incontro sul tema “Adolescenti e Covid-19” con Damiano Rizzi (presidente Fondazione Soleterre e psicoterapeuta dell’età evolutiva), Marzio Toniolo (fotografo e insegnante), Giulio Costa (psicoterapeuta di Fondazione Soleterre), Alessio Lasta.

Marzio Toniolo

Si è spento lunedi 31 us, a 79 anni, l’Ingegnere Angelo Sfondrini, sanfioranese doc, uomo delle istituzioni locali, ex vice sindaco ed ultimamente consigliere di minoranza. Ci mancherà la sua vis polemica e il suo essere profondamente sanfioranese. Uno degli ultimi atti d’amore per il suo paese, compiuto non più tardi di una settimana fa, è stata l’iscrizione alla nostra associazione, diventando membro effettivo della famiglia di coloro che hanno deciso di cimentarsi all’interno del Quadriportico a sostegno del patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale di San Fiorano. Grazie Angelo, riposa in pace.

Finalmente è cominciata la campagna associativa 2022. Nel sito troverai il modulo di iscrizione. E’ importante la tua adesione per far crescere Il Quadriportico e dare a questa associazione più voce in capitolo. Ti aspettiamo. Ti spediremo a casa la tessera associativa 2022.

Art Bonus

Il Comune di San Fiorano ha aperto ufficialmente una campagna di sostegno al progetto di restauro del Mortorino ed in particolare della Via Crucis affrescata sui muri del quadriportico. La campagna è inserita all’interno del sistema promosso dal Ministero dei Beni Culturali, l’Art Bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.

Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Conferenza sul restauro del Mortorino

Il 23 ottobre scorso si è tenuta l’ultima di un ciclo di cinque conferenze legate alla mostra dedicata a Pietro Antonio Magatti intitolata “Dalla cura del corpo alla cura dell’anima”, organizzata nel bellissimo e storico edificio del vecchio ospedale di Codogno, il Soave. Il ciclo si era aperto un mese prima con la lectio magistralis proprio sul Magatti tenuta da Vittorio Sgarbi e si è concluso appunto il 23 ottobre con una conferenza dal titolo “Il recupero del Mortorino di San Fiorano: una sfida per tutti”, tenuta dal Dr Filippo Piazza, storico dell’arte e funzionario presso la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio delle provincie di Cremona, Mantova e Lodi. Nella bella sala del Soave, piena in tutti gli ordini di posti di un pubblico molto attento, l’iniziale silenzio del Dr Piazza, da lui tenuto volutamente per accompagnare lo scorrere di una serie di slide sulla disastrosa situazione degli affreschi del Mortorino, ha rappresentato in modo efficace il senso di sconforto di fronte a tale condizione di degrado. Al termine della conferenza sono interveuti la restauratrice Gabriella Mantovani, il Presidente del Quadriportico Giuseppe Zambarbieri ed il sindaco Ghidelli. (nella foto da sx a dx Andrea Ragosta, Filippo Piazza, Fabio Zignani Giuseppe Zambarbieri e Gabriella Mantovani – sullo sfondo copia anonima del dipinto “San Pellegrino Laziosi” del Magatti attribuito a Ronchelli in mostra al Soave).

https://www.facebook.com/VisitCodogno/

error: Content is protected !!